• Consigli
  • by Paolo Matà
  • 3 Febbraio, 2020
  • 335
  • 0

Arriva l’inverno (che poi quest’anno proprio inverno non è…) e con lui anche gli odiosissimi malanni come l’influenza, la tosse, il raffreddore

Perché in questa stagione?

Alcuni studi hanno mostrato come le condizioni invernali di poca umidità (inferiore al 50%) e temperature molto fredde, aiuterebbero la trasmissione dell’influenza.

Infatti l’aria asciutta facilita la disidratazione della mucosa nasale e indebolisce la prima barriera difensiva del nostro organismo nei confronti dei virus favorendo così la proliferazione all’interno del tratto respiratorio superiore.

In un luogo caratterizzato da aria secca (come nelle classi, case riscaldate), le micro particelle di saliva in cui è contenuto il virus hanno dimensioni più piccole, così sono molto più leggere e persistenti nell’aria e ciò aumenta la possibilità per le persone di essere contagiate dal virus.
Viceversa in un ambiente umido, la presenza di una maggiore quantità d’acqua nell’aria appesantisce le goccioline respiratorie che decadono facilmente rimanendo sospese solo per un breve periodo di tempo.

Ma c’è un modo per allontanare l’influenza?

Purtroppo la bacchetta magica di “Merlino” non esiste, ma possiamo giocare di astuzia con questi piccoli trucchetti:

Arieggiamo spesso la casa, anche pochi minuti, ci sarà un ricambio d’aria.

Evitiamo di riscaldare molto la casa, per non far passare il nostro bambino da un clima tropicale a quello siberiano quando dovrà uscire (anche il nostro conto in banca ringrazierà).

– I nonni dicevano sempre di vestirsi a cipolla! Ed è un prezioso suggerimento, perché vestendo così i nostri piccoli potranno adattarsi alla temperatura del momento.

– Non facciamoli sembrare dei pupazzi di neve! Evitate sciarpe, cappelli e indumenti eccessivamente caldi se la temperatura non è proibitiva.

– Fateli giocare o attività sportive all’aperto (ovviamente vestiti in maniera adeguata).

– Anche se al vostro bambino piace l’effetto capelli bagnati dopo la doccia, è importantissimo asciugarli accuratamente sempre e non far uscire il vostro bambino subito, altrimenti ci sarà un shock termico.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *