• Consigli
  • by wp_1636549
  • 25 Settembre, 2020
  • 88
  • 0

E’ noioso parlare sempre di “questo Covid”, come se il coronavirus fosse entrato in scena solo da qualche mese.

Sappiamo bene che questo ceppo di virus (Coronavirus) è sempre stato presente nella nostra vita (le influenze stagionali, raffreddori, la spagnola, SARS, etc) Ma ultimamente associamo questi virus solamente con il COVID-19.

I casi stanno aumentando in Europa e in Italia, con il dubbio di un nuovo Lookdown, ovviamente noi non abbiamo la sfera di cristallo e non possiamo saperlo – per questo ci sono appositi organi competenti che fanno questo mestiere.

Quello che possiamo fare noi (nel nostro piccolo) è darvi qualche piccolo consiglio su come prevenire i malanni di stagione come le influenze, raffreddori, Covid-19, etc.

Perché con l’arrivo dell’autunno e inverno ci si ammala di più?
Alcuni studi hanno mostrato come le condizioni invernali di poca umidità (inferiore al 50%) e temperature molto fredde, aiuterebbero la trasmissione dell’influenza.
Infatti l’aria asciutta facilita la disidratazione della mucosa nasale e indebolisce la prima barriera difensiva del nostro organismo nei confronti dei virus favorendo così la proliferazione all’interno del tratto respiratorio superiore.
In un luogo caratterizzato da aria secca (come negli uffici, case onelle classi), le micro particelle di saliva in cui è contenuto il virus hanno dimensioni più piccole, così sono molto più leggere e persistenti nell’aria e ciò aumenta la possibilità per le persone di essere contagiate dal virus (per questo sono importanti le mascherine nei luoghi chiusi).
Viceversa in un ambiente umido, la presenza di una maggiore quantità d’acqua nell’aria appesantisce le goccioline respiratorie che decadono facilmente rimanendo sospese solo per un breve periodo di tempo.

Che cos’è un coronavirus (badate bene)?
I coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune  raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS).

Quali sono le regole basi per una buona protezione?
Il ministero della sanità ci viene in aiuto ricordandoci il mantenimento dell’igiene delle mani (lavare spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche) e delle vie respiratorie (starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l’uso e lavare le mani), pratiche alimentari sicure (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate) ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti (ricordiamoci sempre la distanza di 1m).

Inoltre se siamo in un posto chiuso, oltre a portare la mascherina arieggiamo spesso la stanza della casa, dell’ufficio o delle classi, non riscaldiamo troppo la temperatura (i Caraibi li lasciamo dove si trovano) e vestiamoci adeguatamente per quello che andremo a fare.

Ci sono dei rimedi naturali che ci aiutano a rinforzare il nostro organismo (badate bene, non siamo maghi, parliamo di prevenzione non di soluzione)?

La nostra prima mossa è rinforzare i globuli bianchi (i fantastici eroi del nostro corpo) che possiamo aiutarli con un integratore allo Zinco “che attiva i linfociti T, delegati ad aggredire i virus che tentano di intrufolarsi nell’organismo e a eliminare le cellule che sono già state infettate, per contenere le infezioni” (Dott. Marcello Mandatoridocente di nutrizione olistica all’università di Tor Vergata Roma – fonte dello stralcio qui).

Vitamina D3 importante per il nostro organismo, la possiamo trovare in integratori o tramite un accurata alimentazione, infatti questa vitamina si trova nelle uova, salmone, latticini, molluschi e crostacei.

Inoltre aiutano a rinforzare l’organismo la vitamina C, E A, e Tè verde, Vitamina B5.

Sapevi che esitono integratori specifici? Potete trovarli anche nel nostro punto vendita.

 

E per i nostri bambini che vanno a scuola?
Sono sempre validi i consigli scritti sopra, ma ricordiamo anche questi rimedi della nonna:
– I nonni dicevano sempre di vestirsi a cipolla! Ed è un prezioso suggerimento, perché vestendo così i nostri piccoli potranno adattarsi alla temperatura del momento.

– Non facciamoli sembrare dei pupazzi di neve! Evitate sciarpe, cappelli e indumenti eccessivamente caldi se la temperatura non è proibitiva.

Fateli giocare o attività sportive all’aperto (ovviamente vestiti in maniera adeguata).

– Anche se al vostro bambino piace l’effetto capelli bagnati dopo la doccia, è importantissimo asciugarli accuratamente sempre e non far uscire il vostro bambino subito, altrimenti ci sarà un shock termico.

Se avete bisogno di altri consigli o capire quale integratore fa meglio al caso vostro, oltre che una visita accurata dal vostro medico di fiducia, potete venire a trovarci che discuteremo insieme la soluzione migliore per voi.

Viale Della Vittoria n. 75 – Ancona
Lun-Sab: 8:30 – 13:00 / 15:30 – 20:00
email: info@farmaciadelpassetto.it Tel: 071 32366

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

14 + dieci =